Nuovi Saperi

La città dei robot al PalaEden di Napoli: mostra internazionale sul mondo della robotica

La robotica costituisce una parte fondamentale della cosiddetta Quarta rivoluzione industriale, un processo complesso che sta cambiando il mondo ad una velocità tale per cui oggi è necessario sensibilizzare e coinvolgere le persone, in particolare i giovani, alla scoperta del progresso nel mondo delle nuove tecnologie. Dal 18 marzo al 5 giugno il PalaEden dell’ Edenlandia ospita la mostra internazionale La città dei robot, un vero e proprio viaggio alla scoperta dei progressi della robotica e delle sue applicazioni pratiche, attraverso l’esposizione e la interazione con 50 robot di ultima generazione.

Una mostra che appassiona sia gli adulti che i bambini mostrando i progressi scientifici del settore e l’utilità pratica di tali robot nella vita quotidiana. Non solo robot animali domestici, in grado di apprendere dal proprio padrone, ma robot in grado di insegnare e di interagire a livello emotivo con gli interlocutori umani, modelli utilizzarti nei più svariati settori, come  quello medico con stampanti 3D in grado di riprodurre in tempi record e a basso costo un gran numero di oggetti, come protesi, impianti ossei e cartilaginei , e il primo pesce robot, utilizzato per esplorare, studiare e tutelare gli ecosistemi dei laghi poco profondi.

La robotica vista quindi non solo nei suoi progressi ma nel suo uso pratico, nella sua utilità quotidiana attraverso una visita che si propone di far interagire l’uomo con i robot in modo tale da mostrare il grande avanzamento tecnologico del settore negli ultimi anni, i vantaggi della robotica nella vita di tutti i giorni e far appassionare i giovani al mondo della tecnologia, attraverso una  mostra che unisce al valore scientifico e culturale, con la partnership di ICAROS center (Interdepartmental Center for Advances in Robotic Surgery) e dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, l’elemento del divertimento e dell’aggregazione, con una particolare attenzione alla partecipazione delle fasce più deboli, grazie all’assessorato alle Politiche Sociali che ha messo a disposizione 500 ingressi gratuiti per scuole, associazioni territoriali e per i bambini ucraini arrivati a Napoli.

Una occasione da non perdere per conoscere il mondo della robotica, nelle sue diverse potenzialità, dai progressi dell’intelligenza artificiale che consente interazioni sempre più “umane” fra uomo e robot, ai progressi nelle strutture robotiche attraverso i movimenti sempre più articolati dei robot-ginnasti, agli usi più variegati che la robotica può offrire per la creazione di un futuro migliore.

22.03.2022

Potrebbe piacerti...