Cultura e Tradizioni

Il progetto Educazione ai Sentimenti dell’Ass. Fabrizio Romano Onlus

-Ricordando le poetesse Rosetta figura Ruiz, Bianca Adele Sole e Maria Pantano

Sono trascorsi circa vent’anni da quando l’Associazione Fabrizio Romano Onlus ha voluto dare inizio ad un salotto culturale frequentato da tantissimi poeti napoletani di grande rilievo e di spiccata sensibilità. Tra i tanti, è doveroso ricordare tre donne di immenso spessore che, con i loro versi, ci hanno regalato meravigliose emozioni: Rosetta Fidora Ruiz, Bianca Adele Sole e Maria Pantano.

Poetesse dall’animo nobile e puro, con lo sguardo verso il futuro, il futuro dei giovani cui hanno voluto trasmettere la propria arte poetica. Lo hanno partecipando, per anni, al progetto Educazione ai Sentimenti, ideato e promosso dall’Associazione Fabrizio Romano Onlus in quasi tutte le scuole di Napoli e Provincia, nonché presso l’Istituto tecnico commerciale Gaetano Salvemini di Latina.

Ci piace, dunque, ringraziare queste straordinarie artiste per aver sensibilizzato il mondo giovanile alla Poesia, dedicando loro un piccolo elogio.

Rosetta figura Ruiz

La poetessa dell’amore. Ha donato tutto il suo sapere artistico ai giovani studenti dell’Istituto tecnico commerciale Gaetano Salvemini di Latina i quali, nel leggere le sue poesie, hanno così definito il suo stile: “La purezza, l’armonia e la musicalità del linguaggio costituiscono le caratteristiche delle liriche della poetessa. I suoi messaggi, espressi con stile analitico, in forma semplice ed elementare vengono prontamente colti dal lettore che, attraverso la chiarezza e la forte carica espressiva del dialetto napoletano, entra immediatamente nel ricco, sensibile e romantico mondo interiore della poetessa”. Senza dubbio, ha rappresentato per questi giovani una vera e propria fonte d’ispirazione i quali, dopo aver analizzato le sue liriche, si sono cimentati nella scrittura di poesie pubblicando un libro dal titolo “Volando in alto”. Resterà sempre nei nostri cuori il suo sorriso e la sua infinita dolcezza.

Bianca Adele Sole

È  stata, senza dubbio, un gran cuore, “un grande cuore napoletano che racchiude in se tutto l’amore che un autentico muscolo cardiaco napoletano è capace di generare”. Le sue poesie sono intrise di grande umanità, in ogni sua poesia troviamo gli aneliti più nobili che albergano nel nostro animo napoletano: la famiglia, l’amicizia e la purezza di sentimento rivolte a tutta l’umanità che ci circonda. È riuscita, attraverso la sua delicatezza e grande disponibilità, a coinvolgere alcuni allievi di una scuola di Secondigliano a mettere a nudo il proprio animo attraverso la composizione di poesie. Poesie che hanno partecipato al premio Carmine Capasso, vincendo il primo premio tra sentiti applausi e congratulazioni. Una grande vittoria e riscatto per questi ragazzi e per tutti noi.

Maria Pantano
Le sue poesie sono miracoli di espressioni, come quei diamanti grezzi che, grazie ad una mano sapiente, diventano splendidi brillanti. Nell’ambito del progetto Educazione ai Sentimenti, è stata presente in diverse scuole primarie avvicinando decine di piccoli studenti al mondo della poesia e generando in loro un fortissimo entusiasmo per l’arte poetica. In una trasmissione radiofonica di tanti anni fa dal titolo Spaccanapoli il poeta e critico letterario, Vincenzo Fasciglione, definì la Pantano: “Una poetessa che non si stacca mai dalla realtà della vita. Spesso sogna, ma con i piedi per terra!”.

18.04.2021

Potrebbe piacerti...