Cultura e Tradizioni

Nel presente della memoria botteghe artigiane che resistono – ‘O Nummarar’: Pasquale De Stefano

La bottega di Pasquale, sita in Vico Finale nel quartiere San Lorenzo: O’Nummarar’ è l’ultimo esponente di un mestiere antico, tramandato da generazioni. L’attività permane da quasi un secolo, tramandata dal nonno e affidata, poi, al padre ed ai fratelli dell’ormai settantenne Pasquale.

Il nostro ultimo grafico dei numeri, scrive, con amore, precisione e colori vivaci, sulle tradizionali targhette, i prezzi della merce presente in tutti i mercatini rionali napoletani, come nei negozi e ristoranti. Si tratta, infatti, di prezzari che balzano all’occhio e fanno a gara con la merce da reclamizzare in bella evidenza.

L’opera del De Stefano è da considerarsi una vera e propria realizzazione d’arte: i suoi numeri dipinti sono frutto di abilità e grafica attrattiva. Sono assolutamente unici e riconoscibili per la sicurezza del tracciato ed il cromatismo rappresentativo della nostra città pittoresca e folkoristica. Un artigiano, dunque, che non potrà e non deve essere dimenticato, nel rispetto della memoria di questa antica tradizione partenopea e di questo nobile mestiere.

Pasquale ha fama meritata: ci auguriamo che il suo nobile mestiere di grafico pubblicitario tradizionale, al servizio del commercio dei mercatini che resistono nonostante tutto, abbia dei continuatori, visto che la bottega è frequentata, ancora oggi, da tantissime persone con le più disparate richieste.

Potrebbe piacerti...