Arte

Alessio Mayer: un giovane talento che bene promette

Parliamo del ventenne Alessio Mayer che non abbiamo mai perduto di vista da quando era allievo dell’Istituto Palizzi e già palesava una particolare predilezione per la grafica e per le tecniche di riproduzione a stampa, il primo passo per appropriarsi delle tecniche di animazione del disegno. Tutto dipende dall’ impianto iniziale, dal segno in cui la mano dell’arte e lo spirito creativo diventano simbiotici ed accendono la fantasia del narratore che cattura l’attenzione affascinare il fruitore.

Certo il progresso tecnologico ha moltiplicato le possibilità comunicative, ma senza il talento dell’arte anche gli strumenti più sofisticati con la loro ricchezza dei colori non consentono apprezzabili approdi. Alessio ha talento da vendere e manifesta una passione che sicuramente gli consentirà di meritare i successi che gli auguriamo di tutto cuore. La nostra Associazione ha inteso attribuirgli una menzione di merito nel corso di una manifestazione culturale ed è uno stimolo mirato a non demordere, a proseguire volitivamente negli studi che lo impegnano nel corso triennale di Cinema d’Animazione della Scuola italiana dei Comix.

Questa Scuola napoletana si è imposta all’attenzione nazionale ed estera per la formazione degli allievi e per i suoi “prodotti” di rilievo, non ultimo il film La Gatta Cenerentola, Premio David di Donatello nella categoria Migliori Effetti Digitali. Alessio per vocazione ama l’arte e rivela una particolare passione per la mitologia. Quando gli abbiamo chiesto come sia nato l’amore per i Comix, ha risposto che dopo aver scoperto la grafica ha cominciato a lavorare con Photoshop: “da qui a scoprire altri programmi che mi consentissero di creare personaggi, ambienti e storie varie è stato un attimo”.

Non si può negare che questo giovane sia entusiasta del suo impegno: “Adoro le l’animazione CGI(3D) e gli effetti che la Disney Pixar raggiunge utilizzando questa tecnica”. Il nostro incontro si conclude con le sue parole: “Sto approfondendo anche lo studio delle tecniche di animazione 2D e Stop Motion, che gioveranno alla mia formazione e mi consentiranno di utilizzare strumenti validi per comunicare per immagini il mio pensiero”.

Il suo sogno: realizzare un film tutto suo. Glielo auguriamo; alla volitiva creatività non mancherà il meritato successo.

Potrebbe piacerti...