Possiamo avere di più di quello che abbiamo perché possiamo diventare di più di quello che siamo.  (Jim Rohn)

Tutti abbiamo dei sogni nel cassetto ma quanti di noi riescono ad aprirlo?

Voglio parlare di successo, di sogni che vogliamo si realizzino e di quanto conti avere persone accanto a noi che ci sostengono. Il mondo che ci circonda ci influenza e le persone più vicine a noi sono importanti: le nostre relazioni hanno un potere enorme, possono accendere o distruggere i nostri sogni. Una delle regole fondamentali per raggiungere i nostri obiettivi è, quindi, circondarci delle persone giuste.

Spesso, seppur siamo centrati ed abbiamo la giusta concentrazione e le idee chiare su quale sia la nostra missione, ci lasciamo scoraggiare dal consiglio di qualcuno. Ci comportiamo da referente esterno, ovvero come la persona che si fa influenzare nelle decisioni della sua vita dal giudizio degli altri, e la persona che cambia abito, decisione, itinerario, relazione, su consiglio di un altro, in poche parole delega agli altri il suo potere. Ed è così che tante persone si ritrovano a vivere una vita che non avrebbero voluto.

Tuttavia, non possiamo cambiare le circostanze, le stagioni o il vento ma, ricordiamoci, siamo sempre noi a decidere. Possiamo cambiare noi stessi e crearci un contesto di alleanza intorno. Possiamo darci una nuova carica, un nuovo obiettivo, sviluppare nuove abilità e circondarci di persone che condividono il nostro mondo. Si è scoperto che finiamo per somigliare alle cinque persone che frequentiamo di più. Se frequentiamo, quindi, persone che hanno un atteggiamento negativo influenzeranno negativamente le nostre scelte, le nostre opinioni.

Inoltre, l’influenza delle persone che frequentiamo ci mette in condizioni di restituire ciò che questi si aspettano da noi. L’effetto Pigmalione, noto anche come effetto Rosenthal, deriva dal concetto della profezia che si auto avvera: se un insegnante crede che un bambino sia intellettivamente meno dotato degli altri, lo tratterà anche inconsapevolmente in maniera diversa, ottenendo un profitto scadente perché il bambino avrà interiorizzato tale atteggiamento e tenderà a divenire come l’insegnante aveva immaginato.

Scegliamo di frequentare, quindi, persone capaci di motivarci, dalle quali possiamo apprendere insegnamenti utili, persone che danno valore alla nostra vita e noi alla loro. Cerchiamo di capire sempre se le persone che conosciamo possono essere un modello di riferimento.

Poniamoci delle domande: “Cosa vorrei che accadesse nella mia vita?”. “Le persone che frequento mi avvicinano o mi allontanano dai miei progetti?”.

Facendo chiarezza in noi stessi riusciremo a capire quali sono i rami secchi da tagliare. Ricordiamoci che chi non ci motiva nel realizzare i nostri sogni non ci vuole bene, non è un nostro amico. La cosa importante da fare è distaccarci da quelle situazioni e contesti che ci distolgono dai nostri obiettivi, per avere la giusta concentrazione mentale. Diamoci, dunque, tutti, una possibilità!

24.01.2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *