Ricette e Leggende

Le fragole, il frutto benefico primaverile, e la fragolicoltura in Campania

Caratterizzata dal colore rosso vivo, dal profumo intenso e dal sapore dolce, la fragola rappresenta il frutto della primavera, oltre che della golosità. A renderle, però, particolarmente speciali sono le tante proprietà benefiche che possiedono. Si tratta, infatti, di un alimento totalmente salutare essendo composto, per la maggior parte, di acqua, di carboidrati e di fibra, e povero, dall’altro, di grassi e proteine; un frutto che contiene le vitamine B, C, K, E e numerosi minerali come il ferro, il sodio, il potassio, il rame, il manganese, il fosforo, il calcio, il fluoro ed il magnesio. Le fragole sono poi ricchissime di antiossidanti come gli antociani, responsabili della colorazione rossa, e la quercetina, utile contro il diabete. Presentano anche un buon contenuto di acido folico ed il loro apporto calorico è particolarmente basso (meno di 40 calorie ogni 100 grammi). Risultano essere inoltre benefiche per colesterolo alto e ipertensione: l’attività dei fitonutrienti presenti nelle fragole riduce, infatti, l’ossidazione dei grassi nelle membrane cellulari diminuendo la percentuale di colesterolo cattivo LDL nel sangue, mentre il buon contenuto di potassio e magnesio si rivela utile in caso di ipertensione. Hanno spiccate proprietà depurative e detossificanti per l’alto contenuto di acqua che stimola l’attività di fegato e reni e rappresentano un alimento altamente rimineralizzante, molto utile in caso di astenia e carenze minerali. Hanno potenti proprietà antinfiammatorie, prevenendo malattie quali l’artrite e la gotta, e antisettiche e disinfettanti, grazie alla presenza di acido citrico, utile anche in caso di infezioni urinarie o intestinali. Le fragole mantengono le nostre ossa in salute, sia per la presenza di manganese, sia per il contenuto di potassio e vitamina K, che rinforzano l’intero apparato scheletrico. Sono molto utili per la salute dei denti in quanto contengono xilitolo, una sostanza zuccherina in grado di prevenire la placca dentale e di pulire il cavo orale, uccidendo i germi responsabili dell’alitosi. Sono, inoltre, efficaci contro la ritenzione idrica, grazie all’elevato contenuto di acqua, vitamina C, fosforo e potassio e proteggono la pelle in quanto la vitamina C, presente in abbondanza, favorisce l’assorbimento del ferro, necessario per la formazione del collagene, utile a combattere le rughe. Inoltre, ‘strofinate’ crude sulla pelle, aiutano ad alleviare le scottature solari e favoriscono la guarigione dall’herpes labiale. Il buon contenuto di rame contribuisce a mantenere i capelli in salute e a limitare la calvizie, mentre il manganese ritarda il colore grigio dei capelli. Anche le unghie traggono giovamento dalle fragole, poiché il loro consumo le rende più robuste, evitando che si rompano o si sfaldino facilmente. La fragolicolura in Campania è concentrata in due grandi aree: la Piana del Sele, nel salernitano, e l’Agro Aversano, nella zona del napoletano e del casertano. In particolare, quest’ultima si è confermata il più importante bacino produttivo italiano dove vengono prodotte tre varietà di fragole: la Camarosa, la Rania e la Ventana, allevate sotto tunnel, con la tecnica della pacciamatura delle prode con film di polietilenenero non biodegradabile, in file binate.

Potrebbe piacerti...