Angelo Calabrese ci lascia una grande eredità: i suoi insegnamenti ed il monito di proseguirli nel segno della perseveranza all’analisi artistica ed intellettuale, per un costante e rinnovato umanesimo

Il tempo è l’unico giudice attento capace di  soppesare valori, intenzioni e verità; il solo setaccio utile per distinguere tra ciò che vale e ciò che è superfluo alla crescita umana. Ad oggi sono trascorsi due mesi dalla dipartita del professor Angelo Calabrese ed è giunto il tempo maturo – perché meditato e metabolizzato – …

Ad Aldo Masullo, che lume porta all’universo dei mondi

Che tu sia filosofo per filosofi è innegabile: lo conferma la veggenza che illumina le tue pagine appassionate;   in   quelle   molti   semi   eletti,   di   già   intensamente   vissute   intuizioni   essenziali, confluiscono nella più recente semina del raccolto delle tue  ricerche. Hai voluto che fruttificassero in quel sapere con sapore che sostanzia i doni delle tue produzioni …

Conosco un tale…

L’ho incontrato dall’ortopedico, che non riusciva a crederci: l’estenuante, incessante, ostinato zapping, prolungato per vari mesi, aveva reso elefantiaco il pollice destro del suo paziente, venuto a consultarlo per un rimedio che ripristinasse le funzioni di quel dito che gli era carissimo dalla prima infanzia, perché sostitutivo del ciuccio, quando gli veniva sottratto. Nell’inerzia forzata …

Giovanni Capurro e l’amore sublime: “A Chiarina”

Carducci, innamorato di Lidia, Delia, Lalage, la chiacchierina, se avesse letto senza pregiudizi A Chiarina di Giovanni Capurro, vi avrebbe veramente trovato del nuovo per l’idea amorosa. Può una donna essere gelosa della Poesia che ella stessa ha fatto intuire per illuminazione a chi l’ha posta in cima ai suoi pensieri? L’appassionato amante credeva di …

Raffaele Bocchetti: divine terre d’infinita poesia.

Dove il sole dardeggia di purissima luce sublimi armonie nei massimi fulgori, Bocchetti   affigge   la   vista   della   mente   e   del   cuore   a   ritrovare,   scoprendola sempre   nuova,   l’amata   terra   flegrea   che   dall’ancestro   elargisce   lirici trasalimenti, proponendo, nel contempo, alla sfera emotiva visioni convulse e moniti d’orride soglie oltremondane. La tradizione mitica degli archetipi dell’effimero, della precarietà …

Giuseppe Antonello Leone: le geniali logiche multiple

Il genio testimoniato nella cultura, che è spazio che comunica, nelle intuizioni ispirative di progetti realizzati a regola d’arte, nel verso creativo che universalizza il sogno e l’esperienza vissuta, nella risignificazione di  brandelli di prodotti inutilizzabili, nella padronanza assoluta di tutte le forme in cui le arti visive hanno fatto storia, sono le prerogative del …

E. A. Mario un artista geniale, un uomo perbene

L’uscita del primo numero di «Buongiorno Napoli» coincide con la ricorrenza della scomparsa di E.A. Mario che, nel firmamento storico-musicale del ’900, fu senza dubbio tra i personaggi più significativi, in particolar modo nella prima metà del secolo. Mi sembra giusto ricordare il poeta con i versi scritti alle soglie dei settant’anni, quando si augurava …